Nanni Moretti al Collegio Portoghese

 

 

 Il regista (nonché attore e sceneggiatore) Nanni Moretti è stato al Collegio Portoghese la sera di sabato 12 marzo. Il famoso regista di "Habemus Papam" e "La Stanza del Figlio" ha parlato dei suoi film ai sacerdoti e amici del Collegio. L’incontro ha iniziato con la richiesta di Moretti perché gli facessero delle domande e così è successo: per più di un’ora ha risposto a tutte le domande, anche quelle che sembravano difficili.

Parlando con calma, riflessivo, ha raccontato come ai circa 18 anni di età ha deciso di fare il regista per comunicare con il mondo. I suoi dodici film sono, secondo lui, come dodici capitoli della sua propria biografia. Comunque afferma avere ancora la stessa voglia di fare nuovi film. Inoltre, la scelta di non essere il protagonista principale degli ultimi film si deve al desiderio di invitare bravi attori per questi ruoli (per esempio il "Papa" Michel Piccoli ha vinto il premio di migliore attore al Bari International Film Festival).

Alla fine della serata ha ringraziato i due ricordi offerti (il film “Tabu” del regista portoghese Miguel Gomes ed una bella bottiglia di Porto invecchiato), ha firmato il libro di onore del Collegio e se ne andò a casa nella sua famosa Vespa.